GONFIORE ADDOMINALE

GONFIORE ADDOMINALE

Oggi vi parlerò di sintomi, ahimè molto diffusi. I “GONFIORI ADDOMINALI DOPO I PASTI, FECI MOLLI E O STIPSI” che nella Medicina Tradizionale Cinese sono classificati all’interno di una sindrome ben precisa.

Ben tornati al nostro secondo appuntamento.

IMPORTANTE CHIARIMENTO : in presenza di patologie occorre consultare il proprio medico, in quanto le indicazioni e i consigli sotto riportati richiedono una chiave di lettura energetica e non sono da ritenersi di valore medico e prescrittivo.

“SINDROME DELLA MILZA – PANCREAS”

La Milza-Pancreas e lo Stomaco (suo viscere) in fisiologia è una coppia caratterizzata da una funzione ben precisa. Spesso la patologia gastrica si manifesta con sintomi di natura splenica cioè appartenenti alla Milza, in alcuni quadri si può presentare la compromissione delle funzioni digestive di assorbimento dello stomaco. Secondo la tradizione medica cinese la Milza-Pancreas governa e domina il trasporto e la trasformazione delle essenze alimentari, cioè compie un processo digestivo proprio estraendo la componente pura del cibo e delle bevande, macerati in precedenza dallo stomaco. Ha la caratteristica di distribuirli in alto verso il polmone e il cuore, governa i muscoli, controlla il sangue mantenendolo all’interno dei vasi evitando esempio emorragie (la circolazione del sangue invece è governata dal cuore) quindi mantiene gli organi e le viscere nella loro sede e ha inizio dalla bocca che come organo di senso ci permette di distinguere i sapori.

Fisiologia Milza-Pancreas e produzione qi nutritivo e sangue

(Fondamenti di Agopuntura e Medicina Cinese)

 

 

 

“FUNZIONI MILZA – PANCREAS – STOMACO”

Una delle funzioni principali della Milza-Pancreas è quella di portare e controllare l’energia pura il qi, dal basso verso l’alto. In assenza di questa salita si manifesta un sintomo tipico addominale, la distensione. (La distensione addominale è un sintomo causato dalla presenza di gas o liquido all’interno dello stomaco, dell’intestino o della cavità peritoneale; si manifesta con la comparsa di gonfiore ed un aumento della circonferenza addominale).

Allo Stomaco al contrario è assegnato il compito inverso cioè di far scendere il qi impuro verso il basso, in assenza di questo uno dei sintomi più correlati è la nausea, vomito e rigurgito.

Dal punto di vista psichico, la Milza ha la capacità di elaborare le informazioni, il pensiero, le riflessioni. In caso di disequilibrio l’aspetto mentale che può ledere quest’organo è il rimuginare, ovvero l’elaborazione mentale persistente ed ossessivo di un pensiero fisso. Il sapore secondo la dietetica cinese è il dolce, inteso per esempio quello dei chicchi di cereale, il fattore climatico collegato è l’umidità ma quando in eccesso porterà la Milza a fare più fatica ad estrarre le essenze dei cibi e bevande ingeriti.

“DEFICIT DEL QI”

Ci possono essere diverse classificazioni e differenziazioni di una stessa patologia. In questo articolo vorrei enfatizzare la sindrome da deficit del qi (energia) di Milza-Pancreas.

I sintomi più rilevanti e che riscontro durante le sedute sono: gonfiore addominale soprattutto post-prandiale, difficoltà e rallentamento digestivo, eruttazioni, nausea, sensazione di pienezza, stanchezza e bisogno del pisolino dopo i pasti, stanchezza mentale, mancanza di concentrazione e memorizzazione, feci molli che si alterna a stipsi.

Le cause e concause di tali sintomi possono essere di natura cosmopatogene, alimentari e psichiche; vediamo nel dettaglio il significato.

Cosmopatogeno: esempio l’umidità patogena e stagnante, la vita in ambienti molto umidi, indossare abiti non perfettamente asciutti e lavorare in ambienti che spesso mettono a contatto con l’acqua possono indebolire e disturbare le normali funzionalità della milza.

Alimentazione: gli errori alimentari possono essere in relazione alla qualità, quantità o agli orari dei pasti non sempre corretti.

Cause psichiche: lo stress, il lavoro mentale eccessivo e le preoccupazioni possono indebolire le funzioni della milza portando anche a scarsa concentrazione, poca capacità di memorizzazione

CURIOSITA’ : la capacità di memorizzazione correlata allo studio è governata dalla Milza-Pancreas, la memoria a breve termine al Rene e la memoria a lungo termine esempio i ricordi al Cuore.

“CONSIGLI UTILI”

Volendo sintetizzare il principio su cui bisogna agire è quello di fortificare ed accrescere il qi (energia) della Milza-Pancreas. Io mi avvalgo del massaggio Tui Na sui punti specifici con tecniche di tonificazioni e l’uso della moxibustione, tecnica che utilizza la pianta dell’ Artemisia, conosciuta anche come erba di San Giovanni che viene compressa e utilizzata in varie forme. Essa attraverso il calore sprigiona le sue proprietà. L’uso di questa tecnica deve essere effettuata da professionisti specializzati, ma visto il momento in alternativa vi consiglio di scaldare il punto CV6 e CV8 con cuscini di noccioli o sale caldo.

CV6 Mare del qi  – “Atlante di agopuntura” 

CV8 Palazzo della provvidenza – “Atlante di agopuntura” 

“IL CIBO HA LA SUA IMPORTANZA”

La Dietetica Cinese è interessata agli aspetti energetici del cibo e si fonda sullo studio dei sapori acido-aspro, amaro, dolce, piccante, salato e dalla natura degli alimenti che può essere fredda, fresca, neutra, tiepida, calda.

Corrispondenze dei cinque movimenti con gli organi, visceri, i tessuti, gli organi di senso, i sapori, gli odori, le secrezioni, i suoni, le energie psichiche. (Fondamenti di Agopuntura e Medicina Cinese)

 

 

 

 

 

“ALIMENTI CHE TONIFICANO LA MILZA”

In presenza di sintomi di questo tipo e’ consigliabile masticare molto e lentamente, fare piccoli pasti più volte al giorno regolarmente, evitare di mangiare mentre si lavora o si guarda la tv. Prediligere alimenti di natura neutra, tiepida, calda e meglio evitare i cibi di natura fredda e fresca tipo latticini, dolci, insalate per evitare i gonfiori, bene anche gli alimenti leggermente piccante. Ottimo tonico della milza è lo zenzero che volendo si può utilizzare in tisana dopo i pasti principali. Ottimi tonici sono anche orzo, avena, riso, miglio, carota, rapa, sedano.

La carota per esempio di sapore dolce regolarizza l’energia dello stomaco, tonifica il qi della milza, è molto digestiva ed è un ottimo regolarizzante intestinale. In presenza di dispepsia (difficoltà di digestione) molto validi sono il brodo di carota o zuppa di riso e carote.

Altri alimenti ottimi tonici del qi e della milza:

  • fra le CARNI : pollo e coniglio;
  • fra i LEGUMI : ceci, lenticchie;
  • fra le VERDURE : rapa, zucca;
  • fra la FRUTTA : ciliegia, fico, papaia;
  • fra le SPEZIE : prezzemolo, fungo prataiolo.

E’ preferibile un’alimentazione dove i cibi sono per la maggioranza cotti e caldi.

Spero di essere stata di aiuto.

Ricordo che quanto scritto segue la Medicina Tradizionale Cinese che si fonda su principi energetici pertanto i consigli sono legati alla tradizione menzionata.

In caso di patologie rivolgersi alla medicina ufficiale e al proprio medico.

Per consigli, sono a Vostra disposizione anche e soprattutto adesso

Sonja 339 569 79 64